Nell’estate del 2018 sarà inaugurata la terza sede del MUSEO DIFFUSO DI ARTE SACRA DELLA VALLE DI VIÙ, concepito per salvaguardare, restaurare, restituire alla pubblica fruizione e valorizzare i beni mobili e immobili religiosi del territorio. Ogni sezione è dedicata a uno dei temi del precedente progetto Lungo la Stura di Viù. I sentieri della cultura: storia, arte e patrimonio ambientale.

La prima sede è stata allestita nel 2015 in una nuova ala dell’Antico Complesso Parrocchiale, appositamente recuperata per il MUSEO CIVICO “ARNALDO TAZZETTI” di Usseglio ed è dedicata al PATRIMONIO AMBIENTALE; la seconda a Viù nel complesso parrocchiale di San Martino nel 2017 è dedicata alla STORIA; la terza sarà ospitata nel complesso parrocchiale di San Michele Arcangelo a Lemie: la cappella della Confraternita del Santissimo Nome di Gesù diventerà uno spazio espositivo dedicato all’ARTE.

Un primo lotto di interventi, destinati ad arginare le conseguenze dello stato di prolungato abbandono, è già stato realizzato nel 2014-2015 (parallelamente ai lavori per la creazione prima sede a Usseglio) con il rifacimento della copertura, l’inserimento di un sistema di gronde e pluviali lungo il perimetro, la creazione di una rete di collegamento delle acque piovane, il consolidamento della volta e la sostituzione dei serramenti. Con le prossime operazioni di restauro – che avranno luogo nella primavera del 2018 – saranno eliminati i fattori di degrado esterni e restaurato l’interno della cappella (recupero decorazioni a volta e parietali, dotazione di impianto elettrico, …) che verrà allestito per potervi ospitare mostre temporanee ed eventi, in modo da attuare compiutamente la rifunzionalizzazione museale del bene, per restituirlo alla comunità turisticamente valorizzato.

Il progetto, ideato e promosso dall’ASSOCIAZIONE AMICI DEL MUSEO CIVICO ALPINO DI USSEGLIO, è sostenuto COMUNE DI LEMIE e – quale vincitore del bando Luoghi della Cultura 2017 – dalla COMPAGNIA DI SAN PAOLO.