I rifugi alpini della Valle di Viù, raggiungibili da Usseglio, sono mete ideali per camminate da effettuare in giornata, nonché ottimi punto di appoggio e ristoro per effettuare gite escursionistiche o alpinistiche estive e invernali.

Rifugio Vulpot
1800 m
Rifugio/albergo sulle sponde del Lago di Malciussia, raggiungibile in automobile e punto di partenza per numerose escursioni.
Dispone di 14 camere.

Alcuni itinerari:

  • Lago Nero, 2007 m: 45 minti di camminata su sentiero, adatta anche ai bambini.
  • Colle della Croce di Ferro, 2617 m: superato il lago, si prende il sentiero per il Lago Nero per attraversare poi il Vallone delle Coupe. Percorso ad anello.
  • Colle d’Autaret con i suoi laghi, 3071 m: valico verso la Francia, percorso già in epoca romana.
  • Rifugio Tazzetti e, da qui, ascesa al Rocciamelone (3538 m).

 

Rifugio Tazzetti
2642 m
Sorge al di sotto del Colle della Resta, nella conca denominata Fons d’Rumour che domina dall’alto la conca di Malciaussia. Costruito nel 1913 dalla sezione CAI di Torino,  viene dedicato nel 1933 ad Ernesto Tazzetti caduto sulla Torre d’Ovarda nel 1927.
Dispone di 32 posti letto ed è gestito dal CAI di Chieri.
Raggiungibile da Malciaussia in 2,5 ore.

Alcuni itinerari:

  • Ascensione al Rocciamelone (3538 m) per il Colle della Resta (2 h 45). Difficoltà EE.
  • Traversata dal Rifugio Tazzetti a Bessans per il Colle della Resta, il Glacier de Rochemelon e la Vallée du Ribon (6 h 30). Difficoltà PD.
  • Traversata al Rifugio Cibrario per il Col Sulé (4 h). Difficoltà F.
  • Traversata dal Rifugio Tazzetti al Refuge d’Averole (2210 m) per la Selle du Ribon e il Vallon de la Lombarde (6 h), difficoltà PD, o per il Colle Autaret e il Valln de la Lombarde (7h). Difficoltà F.
  • Traversata dal Rifugio Tazzetti al Rifugio Ca’ d’Asti (Val di Susa) per il Colle della Resta ed il Rocciamelone (4 h 30). Difficoltà F.

 

Rifugio Cibrario
2616 m
Costruito tra 1880 e 1890 presso il Lago Peraciaval per iniziativa del CAI Torino e del conte Luigi Cibrario, alpinista e presidente della sezione.
Dispone di 42 posti letto ed è gestito dal CAI di Leinì.
Raggiungibile da Usseglio in 3 h, percorrendo la strada per il Vallone d’Arnas fino all’Alpe Barnas (1547 m), dove si lascia l’auto; oppure da Margone (fraz. di Usseglio a 1410 m) in 3,5 h.

Alcuni itinerari:

  • Tour della Bessanese: Rifugio Cibrario, Refuge Averole, Rifugio Gastaldi, traversata di 3 giorni per escursionisti esperti.
  • Traversata dal Rifugio Cibrario al Rifugio Città di Ciriè (Pian della Mussa, Val d’Ala) per il Colle Altare, il Lago della Rossa e il Passo delle Mangioire (5 h 30; o 4 h escludendo il Passo delle Mangioire). Difficoltà F.
  • Traversata dal Rifugio Cibrario al Refuge d’Averole (2210 m) per il Colle dell’Autaret ed il Vallon de la Lombarde (7 h) F o per il Colle della Valletta ed il Vallon de la Lombarde (4 h 30). Difficoltà F.
  • Traversata dal Rifugio Cibrario al Rifugio Tazzetti per il Col Sulé (4 h). Difficoltà F.

 

Bivacco San Camillo
2735 m
Costruito nel 1990 su iniziativa dei Padri Camilliani e dell’ANA – Associazione Nazionale Alpini, si trova in prossimità del lago artificiale della Rossa.
Dispone di 18 posti letto.
Raggiungibile dal Vallone d’Arnas, a Usseglio, su mulattieri sino al Lago della Torre poi su sentiero (3 h) E.

Alcuni itinerari:

· Gite escursionistiche:

  • Traversata al Refuge d’Averole (2229 m) attraverso il Colle d’Arnas (3010 m). 5 h, difficoltà EEA
  • Traversata al Rifugio Gastaldi (2659 m) attraverso il Collarin d’Arnas (2851 m). 5 h, difficoltà EE.
  • Traversata al Rifugio Cibrario (2616 m) attraverso il Colle Altare (2901 m). 1h 30, difficoltà E.

· Gite alpinistiche:

  • Croce Rossa (3566 m)
  • Monte Lera (3355 m)
  • Punta Maria (3302 m)

· Gite scialpinistiche:

  • Colle d’Arnas (3010 m)
  • Traversata al Rifugio Gastaldi (2659 m)